• Home
  • Politica
  • Bagno di folla al comizio pubblico di Matteo Salvini

Bagno di folla al comizio pubblico di Matteo Salvini

Bagno di folla, nella centralissima Piazza Bernardino Le Fosse allo Scalo di Rossano, per assistere, nella serata di martedì 24 maggio, al comizio pubblico del leader politico Matteo Salvini a sostegno della candidatura a sindaco di Giuseppe Antoniotti. Salvini, al suo arrivo nella città bizantina, è stato accolto da lunghi applausi e fischi da parte di qualche isolato contestatore. Uno di loro, addirittura, ha cercato di raggiungere Salvini, con in mano un mattone e un martello, per colpire direttamente il leader politico.

Grazie al pronto intervento di alcuni cittadini e delle forze dell'ordine (Polizia e Carabinieri), il malintenzionato è stato bloccato evitando, così, il peggio. Il comizio, nonostante i momenti di tensione vissuti in Piazza, si è svolto regolarmente con il saluto di Domenico Furgiuele (Coordinatore regionale NcS) e di Bernardo Spadafora (Primo dirigente regionale NcS). In seguito, poi, ha preso la parola il candidato a sindaco Giuseppe Antoniott che, nel corso del suo intervento, ha voluto lanciare un appello a Salvini affinché possa essere portavoce di questa area calabrese penalizzata, negli ultimi tempi, da scelte politiche mai condivise dai cittadini. Salvini, durante il suo intervento in cui ha rimarcato alcuni aspetti della politica italiana che non condivide, ha promesso, pubblicamente, di occuparsi della vicenda del Tribunale di Rossano e non solo. Il comizio pubblico è terminato con l'abbraccio di Salvini a quanti hanno affollato la centralissima Piazza Bernardino Le Fosse. A Salvini, prima di lasciare la città del Codex, è stato consegnato un Dossier in cui al suo interno vi sono le tante problematiche della Sibaritide, affinché queste possano rientrare nelle grandi battaglie che il suo nuovo Movimento politico sta combattendo su scala nazionale.

ANTONIO LE FOSSE
 

0 awesome comments!