E se…….le elezioni fossero nulle?

Dubbi e domande bizzarre mi frastornano il cervello. Io proprio per questa stravaganza ho deciso per raddolcire (o incasinare ancor di più) l’atmosfera elettorale di condividerli con voi. In questi giorni sono nati tanti politologi che ritengo possa azzardare anch’io ,da semplice cittadino qualche riflessione. Dico subito che questa Legge elettorale non mi piace per niente.

La stessa non realizza quella democrazia proposta dalla nostra Costituzione e nello stesso tempo facilita le pressioni immorali sugli elettori. Si può arrivare addirittura ad abusare della credenza popolare Gente che non è mai andata in Chiesa .nel periodo elettorale l’ha fatto. Tutti che si travestano da agnelli,a volte sacrificali, cercando di seguire il percorso di quel politico che ha fatto carriera e che oggi viene mostrato come un “dittatorello”.
Vi manifesto a questo punto qualche mio dubbio :
1) Non c’è limite alla presentazione per ciascun candidato a Sindaco delle liste “civette”.Ciò incoraggia il malaffare .Invero se la manipolazione dell’elettore ha delle difficoltà ,a volte insormontabili,quella del candidato a consigliere è a portata di mano. Mentre l’elettore può dire” si ti voto” ma poi il controllo del suo voto diventa molto difficile,a meno che non si scorrono le liste e non si chiede di votare un abbinamento donna uomo ,destinato a prendere pochi voti (candidati civettuoli.),diventa facile far pressione su un elettore affinchè si candidi essendo la candidatura manifestazione dell’appoggio a quel candidato a Sindaco.Allore il candidato furbo e con poteri forti dietro fa mille liste .Occorre quindi stabilire un numero massimo di liste
2) I premio di ballottaggio influenza il voto al ballottaggio. Nel caso nostro se vince Rapani gli altri partiti perdono seggi per cui conviene votare Mascaro.ma allora dove sta il voto d’opinione ? diventa un voto d’interesse.Per esempio per i penta stellati se vince Rapani diventa difficile entrare in Consiglio
3) Che voto d’opinione e libertà di pensiero può avere uno straniero arrivato da poco nel nostro paese e che non solo non conosce la nostra realtà ma addirittura non conosce l’Italiano?
4) La parità di genere.La possibilità di votare due candidati a consiglieri se di genere diverso. Ma dopo la Legge sugli omosessuali non diventa anticostituzionale non prevedere anche questo “terzo genere”?Vista la sede mi devo limitare a queste considerazioni forse verà il momento che approfondiremo.
Una domanda però sorge spontanea sin da adesso: Se al ballottaggio l’astensione,le schede bianche e nulle aumentano,il vincitore dovrà tenerne conto???
Enzo Iapichino

0 awesome comments!

Il Blog di Rossano