• Home
  • Sport
  • Odissea 2000 Rossano: a Potenza in cerca di riscatto

Odissea 2000 Rossano: a Potenza in cerca di riscatto

Odissea 2000 Rossano in cerca di rivalsa dopo il pareggio casalingo contro la Salinis. Un risultato che, tra errori arbitrali e una prestazione non proprio brillante, è stato difficile da metabolizzare. Ma in casa gialloblù vige la regola di non esaltarsi quando si vince e non demoralizzarsi quando i risultati non sono positivi.

La squadra in settimana si è allenata con un solo pensiero in testa: essere pronta per l’impegnativo match contro il Potenza. Ad indicare la strada per un immediato riscatto è Eric Mendes Da Silva. “Siamo perfettamente coscienti che contro la Sainis non abbiamo giocato una partita soddisfacente – ha esordito il laterale brasiliano – sabato bisogna cambiare registro affrontando il Potenza con lo stesso atteggiamento avuto a Latina. Solo così potremo avere la possibilità di fare risultato”. I gialloblù troveranno una compagine assetata di punti e decisa a timbrare il primo successo della stagione. Per riuscirci mister Di Lorenzo potrà contare sulla rosa al completo visti i recuperi di Goldoni e Resner, e il probabile arrivo dei transfert degli spagnoli Nerin e Ortega. Qualche problema di formazione, invece, l’avranno Nelsinho e Labonia che non potranno disporre di Miglioranza (fuori per squalifica) e con Pelentir in dubbio a causa di un affaticamento muscolare. “Conosco bene il Potenza ed è una squadra che gioca un buon futsal – ha affermato l‘ex calcettista del Chieti -. In più, saranno motivatissimi perché vorranno centrare la prima vittoria in campionato davanti al pubblico di casa. Da parte nostra, come ho detto in precedenza, se entriamo in campo con la giusta mentalità ce la giocheremo alla pari”. Eric ci ha messo davvero poco ad ambientarsi nella nuova realtà: per lui tre buone prestazioni condite da due reti. Il meglio, però, deve ancora venire. “Sono arrivato a Rossano a preparazione iniziata e sto lavorando duramente per recuperare la piena forma fisica, credo sia assolutamente normale non essere ancora al 100% – ha spiegato il venticinquenne giocatore nativo di San Paolo –. Tuttavia, come ho fatto nelle precedenti partite, darò il massimo per aiutare la squadra a portare a casa un risultato positivo”.
Pierluigi Noce
Addetto Stampa

0 awesome comments!

Il Blog di Rossano