• Home
  • Sport
  • Torna il campionato: l’Odissea 2000 Rossano sarà ospite della Libertas Eraclea

Torna il campionato: l’Odissea 2000 Rossano sarà ospite della Libertas Eraclea

Si torna in campo. Dopo due giornate di stop (una per osservare il proprio turno di riposo e l’altra per la sosta del campionato) l’Odissea 2000 Rossano sabato sarà di scena al PalaErcole per la sfida con la Libertas Eraclea. La squadra gialloblù mira a guadagnare al più presto i punti necessari per raggiungere la quota che garantisce la permanenza in serie A2 e per farlo serve dare continuità ai risultati.

Un successo in terra lucana sarebbe un buon viatico verso l’obiettivo prefissato. Ad aspettare il roster bizantino ci sarà una Libertas Eraclea rinvigorita dalla cura somministrata dall’ex tecnico gialloblù Leo Tuoto. La compagine rossonera ha ritrovato verve, gioco e risultati, ingredienti indispensabili per conseguire la salvezza. Con queste premesse è facile ipotizzare una gara intensa, combattuta e aperta a qualsiasi risultato, come conferma il capocannoniere della squadra rossanese Eric Mendes Da Silva. 
“Si affronteranno due squadre che hanno voglia di prevalere sull’altra per svariati motivi, il più importante è sicuramente quello di avere la possibilità di attestarsi in posizioni più tranquille di classifica – ha esordito il calcettista italo brasiliano –. Giocando in casa la Libertas potrà contare sul sostegno dei propri tifosi, ma, noi veniamo da due settimane di ottimo lavoro e siamo pronti a disputare una grande partita per provare a portare a casa tre punti importantissimi”.
L’Odissea 2000 Rossano si presenterà al PalaErcole dopo quindici giorni senza gare ufficiali, ciò ha dato modo a mister Nelsinho di far svolgere ai suoi giocatori un lavoro mirato per migliorare la condizione atletica e perfezionare alcuni meccanismi tattici. Ma, la forza degli avversari non far star tranquilla la formazione calabrese.
“La Libertas è una buonissima squadra, composta da ottimi calcettisti in grado di poter mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Uno dei punti di forza è Taibi, portiere bravissimo sia tra i pali che con i piedi, ma, se resteremo concentrati riusciremo a neutralizzarlo. A prescindere da chi ci sta di fronte, la cosa fondamentale è riuscire a giocare il nostro futsal, solo così – ha concluso Eric – saremo in grado di battere la squadra lucana”.

                         
                                                                                                   Pierluigi Noce      
                                                                                                  Addetto Stampa    

                                                                         

0 awesome comments!