Con un governo credibile e indipendente. Mascaro: ecco il nostro valore aggiunto
 Vi sono tutte le condizioni perché Rossano possa giocare finalmente un ruolo da protagonista nel territorio attraverso la necessaria interlocuzione con tutti i livelli politici ed istituzionali sovra comunali, dall’Europa al Governo Nazionale alla Regione Calabria. Il superamento delle tante criticità ed emergenze che la prossima amministrazione comunale sarà inevitabilmente chiamata ad ereditare sarà direttamente proporzionale alla capacità della futura classe dirigente di osare e di mettere a servizio della cosa pubblica relazioni ed assist che valicano i confini regionali.

Ben oltre l’ordinaria amministrazione. È, questo, il vero valore aggiunto che ci hanno riconosciuto i rossanesi al primo turno, attribuendoci il consenso più alto. Ed è su questa nostra capacità che chiediamo adesso il consenso a tutta la città, anche a quanti hanno legittimamente espresso altre opzioni il 5 giugno scorso. 
 
È quanto ha dichiarato il candidato a sindaco Stefano MASCARO intervenuto ad una partecipata iniziativa pubblica di incontro con i giovani, ospitata nella serata di giovedì 9 in un noto bar allo Scalo.
 
MASCARO ha colto l’occasione sia per ribadire il ringraziamento ai candidati consiglieri ed all’intera squadra per l’importante impegno elettorale che ha determinato il risultato più importante al primo turno; sia per rafforzare le ragioni sottese all’unica scelta politica – ha scandito – che potrà garantire a Rossano quel governo credibile, stabile, autorevole e soprattutto indipendente di cui la Città ha davvero bisogno per cambiare marcia e costruire nuove e diverse prospettive di crescita.
 
In queste ultime settimane – ha proseguito – abbiamo purtroppo assistito, anche e soprattutto da parte del nostro attuale candidato concorrente, ad una violenza verbale senza precedenti nei confronti degli altri due candidati della stessa famiglia di centro destra con la quale egli ha pur condiviso un paio di decenni di militanza partitica e di amministrazione. Sarebbe difficile non riconoscere che, proprio per i contenuti ed i toni preferiti, è stato lo stesso Ernesto RAPANI a distruggere definitivamente in piazza quella destra di governo, rappresentata da ANTONIOTTI e CAPUTO, della quale egli è stato coprotagonista fino a qualche anno fa.
 
Per quel che ci riguarda – ha aggiunto MASCARO – siamo sereni e sicuri di poter rivolgerci a tutto l’elettorato rossanese.
 
A quanti hanno interpretato, legittimamente, una più forte esigenza di ricambio generazionale e di rinnovamento della macchina comunale. – Ai tantissimi che hanno voluto ribadire con grande partecipazione democratica la necessità di riportare al centro dell’attenzione i temi della sostenibilità ambientale e dell’etica. – A quelli, non lontani dalle posizioni presenti ed espresse nell’ambito della nostra coalizione, che hanno giustamente ritenuto al primo turno di dover trasmettere un messaggio critico, che dovrà essere valutato in tutta la sua portata, ai partiti ed alla politica, cittadina e regionale. – Ed ancora, al mondo delle associazioni, delle categorie professionali, ai giovani ed alle famiglie che hanno condiviso, semplicemente andando a votare, comunque un’esigenza di rinnovamento nella vita sociale e politica della nostra Città, un’esigenza che raccogliamo con umiltà.
 
Ma sappiamo di poter rivolgerci anche – ha affermato – a tutto il mondo dell’imprenditoria rossanese. A tutti e non ad un’impresa in particolare. Ciò nella consapevolezza dell’equilibrio che ci contraddistingue e della necessità, alla quale siamo e saremo vincolati, di tenere sempre distinti e separati, nel governo della cosa pubblica, ruoli professionali e privati da una parte, funzioni istituzionali dall’altra. L’indipendenza da ogni condizionamento e l’assenza di qualsivoglia conflitto di interessi – ha concluso MASCARO – resta una precondizione irrinunciabile per chi aspira ad essere, così come noi sappiamo di poter essere, l’Amministrazione Comunale ed il Sindaco di tutti. 

Articoli correlati