La sfida è ambiziosa ma i cittadini dicono “si”. Finanziano così, dal basso le analisi batteriologiche delle acque marine rossanesi. Domenica 23 luglio, gli attivisti del Meetup “Amici di Beppe Grillo – Rossano In Movimento” hanno incontrato i cittadini sul litorale di Sant’Angelo.

Tra i lidi “Gypsy” e “Lula Paluza” predisposto un gazebo informativo. Sul lungomare rossanese l’iniziativa che da settimane sta animando l’estate cittadina <Raccolta fondi Il nostro mare lo controlli tu 2017 – Obiettivo Bandiera Blu>.
Gli attivisti, muniti di badge e cassettina per raccogliere le donazioni, si sono confrontati con turisti, residenti e operatori turistici.
Diverse le opinioni espresse dai cittadini sulla Bandiera Blu, ma tutti concordi sulla volontà di ottenerla.
“Per chiedere la Bandiera Blu è necessario aumentare la raccolta differenziata. Occorre portarla al 70%. Indispensabile, poi, aumentare i servizi: è assente la Pro Loco; chiuso l’ufficio turistico sul lungomare; nessun taxi; mancano i servizi igienici”, queste le parole di alcuni cittadini rossanesi.
Accolgono con estremo favore l’iniziativa gli operatori turistici, che credono nelle potenzialità della città del Codex e per questo ogni anno investono fondi per migliorare la qualità dei servizi offerti.
Stupiti i turisti. “Rossano è una città stupenda. Il mare è pulito, i parcheggi gratuiti. Sono giorni felici per noi qua a Rossano. Stupisce il fatto che la città non sia ancora Bandiera Blu, anche se è evidente l’assenza di una raccolta differenziata spinta”, così i villeggianti presenti sul litorale rossanese.
Tra i mille dubbi provocati dalla fusione, dunque, una certezza: il patrimonio ambientale del nostro territorio va tutelato e rilanciato. Si, dunque, alla sfida Bandiera Blu.
Al via nei prossimi giorni le analisi finanziate dal basso per capire punti di forza e criticità del nostro mare.
I 200 euro circa, raccolti nella giornata di domenica 23 luglio, sono, infatti, sufficienti per affrontare i costi delle analisi batteriologiche che prevedono tre punti di prelievo: Sant’Angelo – C.da Seggio – C.da Fossa.
Oggetto di attenzione e valutazione saranno le acque in uscita dai depuratori per capirne lo stato di salute.
Nelle prossime ore gli attivisti e i responsabili del laboratorio analisi Consulchimica s.r.l., ente accreditato, individueranno la data dei prelievi.

Rossano lì 25.7.2017 Meetup “Amici di Beppe Grillo – Rossano In Movimento”