E’ stato presentato, nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino in Rossano centro, il nuovo Circolo di Legambiente dell’area-urbana: Corigliano-Rossano. All’interessante incontro-dibattito, moderato perfettamente dall’avvocatessa Maria Giovanna Greco, ha preso parte, tra l’altro, il Presidente Nazionale di Legambiente: Stefano Ciafani. 

Nel corso della serata, dopo i saluti del Segretario Generale del comune unico Corigliano-Rossano: Dott. Paolo Bertazzoli e del Presidente Regionale di Legambiente Calabria: Francesco Falcone, è intervenuto il Presidente del Circolo, l’Avvocatessa Isabella Vulcano, la quale si è soffermata, nel corso della sua minuziosa e dettagliata relazione, sulle motivazioni per quanto riguarda l’istituzione del presidio di Legambiente nel comune unico: Corigliano-Rossano. La decisione, dunque, parte dall’esigenza di salvaguardare l’ambiente a tutela delle grandi risorse che sono presenti nella Piana di Sibari e da una maggiore valorizzazione in chiave di sostenibilità: mare, montagna, turismo, arte ed agricoltura. “E’ un onore per me – ha sottolineato l’avvocatessa Isabella Vulcano (Presidente del Circolo di Legambiente del comune unico: Corigliano-Rossano) – presiedere l’importante Circolo che è nato dall’esigenza e dalla necessità di apportare un contributo al nostro territorio. Non c’è progetto di società che possa prescindere da un territorio sano, rigenerato e capace di accogliere le persone che ci vivono. Abbiamo ancora oggi – ha poi sottolineato la dottoressa Vulcano – il fango dell’alluvione del 12 agosto 2015, l’esondazione del fiume Crati dello scorso novembre e, non ultima, la mareggiata di San Valentino che ha completamente modificato il volto del litorale di Rossano in cui il mare ha portato a riva tutto quello che aveva dentro. Il nostro obiettivo – ha precisato il Presidente del Circolo di Legambiente di Corigliano e Rossano – è quello di recuperare zone soggette a degrado urbano e ambientale (aree verdi, spiagge e coste). Organizzeremo eventi di ogni tipo coinvolgendo direttamente le suole dell’intero territorio nella consapevolezza che, per sviluppare percorsi di educazione ambientale, occorre partire dai bambini. Il nostro Circolo, a tal proposito, sarà impegnato da subito nel week-end del 6-7 aprile 2019 con l’iniziativa Walk Watch and Clean in cui faremo una passeggiata in un’area degradata da recuperare. dal 24 al 26 maggio, invece, parteciperemo alla campagna di spiagge e fondali puliti coinvolgendo scuole, docenti, studenti, cittadini ed associazioni del territorio. Nei mesi di giugno e luglio, invece, dedicheremo, tramite la Goletta Verde, al monitoraggio dello stato di salute dei nostri mari. Mi auguro – ha poli concluso l’avvocatessa Isabella Vulcano – di contare sulla collaborazione di tutti e delle diverse associazioni operanti nel territorio”. Molto interessanti, tra l’altro, gli interventi di Lorenzo Cara (Presidente del Club Trekking di Corigliano-Rossano), di Giuseppe Lavia (Segretario provinciale della CISL di Cosenza), Umberto Romano, Salvatore Martilotti (Federpesca Calabria), Serafino Caruso e Giancamillo Gurgo (FAI Corigliano-Rossano). Le conclusioni dell’interessante incontro-dibattito, infine, sono state affidate al Presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani, il quale si è soffermato sulle diverse “battaglie” portate avanti, finora, per tutelare l’ambiente, con iniziative di ogni genere, su tutto il territorio nazionale. In platea, inoltre, erano presenti i rappresentanti di diverse associazioni, il candidato a sindaco Flavio Stasi, i responsabili del Circolo di Legambiente “Nicà” di Scala Coeli, Gennaro De Rosa (Libera), Margherita Carignola (FNP-CISL Calabria), Giovanni Fragale (Presidente dell’ANTEAS-CISL di Rossano), Achiropita Scino (Presidente AVO Rossano), l’avvocato Giuseppe Tagliaferri, i volontari della Croce Rossa Italiana (Comitato Locale di Rossano), Martino e Ilenia Cruceli, ma anche numerosi cittadini sensibili alle tematiche ambientali. Al Presidente Isabella Vulcano e all’intero direttivo (fra questi figurano: Laura Baratta ed Elena Pisano) del Circolo di Legambiente dell’area urbana: Corigliano-Rossano auspichiamo buon cammino e buon lavoro, al fine di portare avanti una serie di iniziative finalizzate, in modo particolare, a salvaguardare l’ambiente che ci circonda.

ANTONIO LE FOSSE