Tanta partecipazione alla passeggiata organizzata da “Retake Rossano” alla scoperta di alcuni palazzi gentilizi presenti nell’incantevole centro storico bizantino.

Domenica 5 novembre, dopo il raduno in Piazza Martucci ed il saluto di benvenuto a tutti i partecipanti, ha preso il via il cammino, dopo alcuni cenni storici del Palazzo della nobile famiglia Martucci a cura di Natalino Scino e l’intervento della dottoressa Claudia Martucci di Scarfizzi che si è soffermata sulla storia della sua famiglia e sulla figura dell’indimenticabile N.D. Jacobella Martucci, con tappa al Palazzo Amantea con visita all’interno dell’abitazione dell’avvocato Giuseppe Zumpano che ha spiegato, in maniera dettagliata, la storia dell’antico e storico edificio. In seguito, poi, si è proseguito il cammino lungo il Corso Garibaldi alla scoperta di altri palazzi gentilizi. Altra tappa in Piazza Steri dove si trova il Palazzo della nobile famiglia De Rosis. Anche qui Natalino Scino si è soffermato sullo stemma della famiglia e su alcuni aspetti architettonici che sono visibili sulla struttura. La visita è terminata nel Palazzo delle Suore Riparatrici del Sacro Cuore intitolato a Madre Isabella De Rosis. Qui i visitatori hanno potuto ammirare il Museo in cui al suo interno vi sono, in bella mostra, documenti antichi, oggetti ed arazzi religiosi. Nel Salone degli Specchi, invece, si è dato vita ad un ballo in costume d’epoca che ha entusiasmato tutti. Il gruppo di Retake, prima dei saluti finali, ha voluto ringraziare quanti hanno preso parte all’appuntamento mattutino in città, ma anche Natalino Scino, profondo conoscitore di Rossano, che ha illustrato, con grande maestria, i diversi palazzi gentilizi, la dottoressa Claudia Martucci di Carfizzi, per la sua preziosa testimonianza e per il commovente ricordo dell’indimenticabile Nobildonna Jacobella Martucci, l’Avvocato Giuseppe Zumpano per essersi soffermato su alcuni cenni storici e per aver aperto le porte della sua magnifica dimora, alle Suore Riparatrici del Sacro Cuore, tra cui Suor Luigia che si è soffermata sulla figura di Madre Isabella De Rosis, per la straordinaria accoglienza ed ospitalità. Un ringraziamento, in modo particolare, all’Amministrazione comunale di Corigliano-Rossano per aver patrocinato l’evento. Prossimo appuntamento è per domenica 12 novembre con “Tra botti e vicoli: U’ gir e ri cantin”. A Dicembre, invece, sarà la volta dell’immancabile Natale targato Retake, dal sapore antico e speciale. Continuano, dunque, le attività di volontariato per la riqualificazione del territorio da parte dell’intero staff di Retake Rossano, un’Associazione che non dimentica il motivo per cui è nata: far riscoprire sia le bellezze del centro storico bizantino e sia le antiche tradizioni popolari di Rossano.

ANTONIO LE FOSSE

Articoli correlati