Il crimine dilaga, lo Stato arretra

Caputo investe i vertici istituzionali
 I recenti accadimenti  delinquenziali avvenuti nel territorio impongono una seria riflessione. Gli ultimi episodi confermano la gravità di una recrudescenza criminale  contro cui ognuno è chiamato a impegnarsi  al fine di creare le minimali condizioni di vivibilità e di sicurezza della comunità.

L’atto intimidatorio al vice sindaco del Comune di Corigliano Franco Oranges, la riorganizzazione degli assetti criminali, l’esistenza di uno stupratore seriale in circolazione, la sparatoria a Schiavonea, le numerose denunce per furti, i traffici di droga rappresentano lo spaccato di un tessuto sociale malato, verso il quale lo Stato non può volgere lo sguardo altrove.
LEGGI TUTTO