ROSSANO – “Quando moriremo, nessuno ci verrà a chiedere quanto siamo stati credenti, ma credibili”. Fedeli a questo messaggio lanciato da Rosario Livatino, per essere “credenti credibili” riprendono gli appuntamenti con la “La vita in cattedra”, il progetto elaborato dalla Consulta delle Aggregazioni Laicali della Diocesi di Rossano-Cariati, su suggerimento di S. E. l’Arcivescovo mons. Giuseppe Satriano
LEGGI TUTTO

Articoli correlati