Il “Giannettasio” non è affatto pronto a dispetto della decisione del commissario Asp Zuccatelli. Ecco perché

Era sembrato tutto pronto perché il presidio rossanese “Nicola Giannettasio” dell’ospedale spoke di Corigliano-Rossano potesse accogliere i pazienti affetti da Covid-19 eventualmente provenienti tanto dalla terza città della Calabria quanto dal resto del vasto comprensorio della Sibaritide, ma la recente delibera, la n° 379 emessa mercoledì scorso dall’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza a firma del commissario straordinario Giuseppe Zuccatelli attraverso la quale s’istituisce il “polo Covid-19”

stenta e chissà per quanto stenterà ancora a sortire i suoi “effetti pratici”. Vediamo. LEGGI ARTICOLO COMPLETO