Dimissioni del personale medico destinato dall’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza al “polo Covid” istituito nel presidio rossanese “Nicola Giannettasio” dell’ospedale spoke di Corigliano-Rossano? Sicuramente una provocazione dal sapore forte, scaturita dai malumori che serpeggiano da giorni nello stesso ambiente ospedaliero che domani dovrebbe vedere l’apertura ufficiale del nuovo ed emergenziale reparto, che però non garantirebbe gli standard minimi di sicurezza, a detta degli stessi medici. Già: il clima che si respira è proprio questo. Sì, perché il commissario straordinario dell’Asp Giuseppe Zuccatelli è determinato a proseguire per la strada tracciata

anche a dispetto dei dubbi di carattere giuridico LEGGI ARTICOLO COMPLETO