Non è colpa nostra se giustizia spesso fa rima con ingiustizia. E certe assonanze riflettono la realtà. Il caso di alcuni professionisti accusati dalla procura di Castrovillari di truccare le aste giudiziarie, cui sono state inflitte pesanti misure cautelari poi revocate dal gip o dal giudice della libertà, è o sembra emblematico

. I professionisti indagati sono finiti agli arresti e poi esposti alla gogna mediatica con una leggerezza che ci allarma e disgusta e purtroppo non saranno gli unici. Trattare delle persone come uno straccio indegno fa orrore.  LEGGI ARTICOLO COMPLETO