Riguardo il tracciamento dei positivi e riguardo la campagna di vaccinazione siamo in ritardo rispetto al contesto nazionale e regionale. Il laboratorio per i tamponi di Rossano è in difficoltà per l’approvvigionamento dei reagenti e la campagna vaccinale per gli over ottantenni non è ancora partita all’interno della nostra Città, mentre i numeri salgono.

Non riusciamo ancora a lavorare in pieno regime con il processamento dei tamponi, quindi non riusciamo a tenere sotto controllo il tracciamento dei dati, mentre numerose energie e numerose risorse, pubbliche e civiche, si perdono in iniziative sparse, sicuramente meritevoli, all’interno del nostro territorio dietro le quali non c’è nessuna programmazione e nessuna cabina di regia pubblica. Vediamo movimenti civici procedere con una campagna di tracciamento autogestita, che sta portando anche notevoli frutti, che non trova però riscontro in una più vasta programmazione territoriale condivisa dall’Amministrazione Comunale e dall’ASP. La politica deve prendersi le sue responsabilità.
Sicuramente alcuni nemici della verità sosterranno che non può fare tutto il Sindaco, ma lui è il garante della Sanità pubblica all’interno dei confini della propria Città, quindi la responsabilità è anche dell’Amministrazione Comunale. Altri tifosi da stadio cercheranno di far passare il messaggio che in fondo siamo tutti nella stessa barca, ma è veramente così? Assolutamente no! La Città di Reggio Calabria, per esempio, su stimolo e programmazione del Sindaco Falcomatà, è riuscita a far partire una seria attività di tracciamento coinvolgendo tutte le risorse del territorio, tra associazioni e ordini professionali. Il Comune di Castrovillari ha iniziato, sempre su coordinamento del Sindaco Mimmo Lo Politico, la campagna di vaccinazione degli over ottantenni in tempi record, per la nostra Regione.
Noi invece, la terza Città della Calabria, siamo in fase di attesa, di cosa precisamente non si sa. All’interno del Consiglio Comunale abbiamo numerosi professionisti che potrebbero supportare il Sindaco in una seria programmazione e in un serio coordinamento, per la sicurezza del nostro territorio, ma attendiamo che la storia faccia il suo corso, mentre i contagi aumentano.
I nostri medici di base e le nostre scuole, dopo una lunga battaglia dei genitori per farle riaprire, compilano moduli, raccolgono consensi, danno la loro disponibilità, ma fondamentalmente brancolano nel buio in attesa di informazioni.
In questo contesto deve entrare in gioco l’Amministrazione Comunale.

Francesco Madeo
Corigliano-Rossano in Azione