Nel corso della fase congressuale, la lista e il candidato Giuseppe Tagliaferro alla segreteria del PD di Corigliano Rossano hanno espresso pubblicamente, con riferimento al rapporto con l’attuale Amministrazione Comunale,

soprattutto per senso di responsabilità verso la nuova città ancora tutta da costruire, un’apertura al confronto con la stessa A.C., con lo scopo di poter contribuire alla risoluzione di alcune delle più importanti problematiche che affliggono il nostro territorio, mantenendo la posizione di forza di opposizione e la riserva di critica rispetto all’azione e all’operato della stessa Amministrazione Comunale.
Questa posizione è stata espressa anche durante l’incontro chiesto dalla lista della candidata Cacciola, avvenuto con una delegazione della stessa, e alla presenza di altri rappresentanti della lista Tagliaferro, Franco Cirò e Tommaso Savoia.
A differenza di quanto scritto in un documento fatto pervenire al candidato Tagliaferro dal gruppo Cacciola, che si mette a disposizione di tutti, ove si auspicava un’apertura al confronto con l’attuale Amministrazione per esprimere , mantenendo il PD il ruolo di e il verso la stessa A.C., la proposta avanzata in sede di incontro dalla delegazione della lista Cacciola, è stata quella di sostenere nel ballottaggio il candidato Tagliaferro a condizione di sostenere l’attuale Amministrazione comunale e di più di sostenere la ricandidatura dell’ing. Flavio Stasi a sindaco per le prossime elezioni comunali.
Proposta inaccettabile e respinta, qualificata, nell’occasione, dal Dr. Franco Cirò, come una sorta di .
La lista e il candidato Tagliaferro hanno inteso tutelare l’autonomia politica del PD di Corigliano Rossano da coloro che è iscrittisi – in prossimità del congresso – hanno dimostrato con di essere interessati essenzialmente, non tanto a dare un contributo alla crescita e all’attività del partito, quanto invece di indirizzare e condizionare da subito la linea del PD locale verso la ricandidatura di Stasi.
Al neo segretario regionale del PD Nicola Irto chiediamo di avviare una vera rigenerazione del partito Calabrese, rigenerazione che intendiamo sostenere fino in fondo per costruire una forza credibile per il cambiamento ed il riscatto della nostra regione.
Lista Un PD autorevole per costruire una Città Democratica e Solidale

Articoli correlati