Domenica 9 luglio si celebra la Giornata nazionale del Mare. Abitualmente l’appuntamento ricade proprio nella seconda domenica di luglio, e viene riconosciuto l’importante contributo lavorativo dei marittimi all’economia di tutti i Paesi del mondo.

Questa ricorrenza, come ci ricorda la Cei, ha anche un’importanza ecumenica perché in molti porti le celebrazioni e le diverse attività di sensibilizzazione riguardo la situazione umana lavorativa dei marittimi vengono fatte congiuntamente con altre denominazioni cristiane. Il tema scelto per quest’anno è “Chi non ha pianto? – Il Mare come luogo di Vita”. L’Ufficio Diocesano per l’Apostolato del Mare, diretto da don Giuseppe Ruffo, ha organizzato in preparazione all’appuntamento, due momenti di preghiera. Giovedì 6 luglio alle ore 19:00, ai piedi della statua della “Madonnina” sul lungomare di Schiavonea si terrà un incontro di preghiera, presieduto da S. E. l’Arcivescovo Mons. Maurizio Aloise, a conclusione del quale ci sarà un omaggio floreale alla Madonna e il lancio in mare di una corona di fiori a ricordo delle vittime del mare (marittimi, pescatori, migranti). Venerdì 7 luglio, alle ore 21:00, nell’area antistante il lido del Minigolf sul lungomare di Mirto Crosia, altro momento di riflessione “Con Maria in attesa della domenica del mare”, presieduto dal cappellano diocesano dell’apostolato del mare Don Giuseppe Ruffo. Domenica 9 luglio, invece, a Cariati si celebrerà la Domenica del Mare nella parrocchia di Cristo Re con la Santa Messa alle ore 19 presieduta da don Giuseppe Ruffo e, a seguire, benedizione del mare e lancio di una corona di fiori in ricordo delle vittime del mare.

Articoli correlati