Rossano città della liquirizia e del Codex

Rossano Città della Liquirizia e del Codex Purpureus. È, questa, la sfida e l’ambizione sulla quale come Amministrazione Comunale siamo impegnati. Rendere riconoscibile e fruibile, su scala nazionale ed internazionale, il binomio gusto-storia, tradizione-arte che rende distintivo e forte l’appeal della nostra città è una delle priorità che l’assessorato al turismo si è posta sin dall’inizio.

Ha esordito così il vicesindaco e assessore al turismo Guglielmo CAPUTO portando i saluti ed il benvenuto del Sindaco alla delegazione di studenti dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo Bra incontrate nel caffè storico TAGLIAFERRI prima di proseguire nella visita al Codice Purpureo Rossanensis.

Successo per la visita al museo storico della Liquirizia Amarelli.

Esperti di enogastronomia in Calabria. Sono arrivate questa mattina le 27 studentesse straniere del master in FOOD CULTURE AND COMMUNICATION promosso dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo-Bra (CN). A scuola di gusto ed identità, per cinque giorni ospiti delle condotte Slow Food Sibarite-Pollino, Soverato versante jonico e Catanzaro. Il Presidente di Slow Calabria Nicola FIORITA soddisfatto: di ritorno nei loro paesi si renderanno ambasciatori delle eccellenze enogastronomiche regionali.

Piccole produzioni, covi del gusto, metodi storici di lavorazione, artigianato, patrimonio storico-monumentale e identità a tavola. Rappresentano le materie di studio che le allieve dell’UNISG, provenienti da diversi paesi, europei e non, studieranno sul campo, nei cinque giorni della tappa didattica, tutta calabrese, iniziata oggi, lunedì 8, e che si concluderà il prossimo venerdì 12 aprile. 

È la prima volta – dichiara il Presidente FIORITA – che, attraverso SLOW FOOD CALABRIA, viene offerta, ai piccoli grandi ristoratori e produttori locali, un’opportunità così grande, da non lasciarsi senza dubbio scappare. Gli esperti in gastronomia che lavorano nel campo del cibo e delle produzioni di qualità, oggi ospiti in Calabria, sapranno essere ambasciatori delle nostre eccellenze nei propri paesi. Dagli Stati Uniti all’Austria, dalla Corea del Nord all’Australia. Il passaparola farà il giro del mondo.

SERRE CALABRESI e REVENTINO tra i protagonisti della tappa ospitata dalla condotta SOVERATO versante jonico guidata da Luigi TROPEANO. Liquirizia, vino e Moscato Passito, tra gli ingredienti del programma curato dalla più giovane condotta SIBARITE-POLLINO guidata da Lenin MONTESANTO. Salumi di suino nero, formaggi e conserve tra le proposte di Giuseppe COSTABILE, fiduciario della condotta SLOW FOOD di CATANZARO. 

Centri storici e avanscoperta dei territori, delle identità e delle eccellenze enogastronomiche, insieme alle produzioni tipiche locali, sono gli elementi comuni alle tappe nelle aree geografiche di riferimento delle tre condotte, che da oggi, fino al prossimo venerdì 12 aprile ospiteranno gli allievi dell’Università di Scienze gastronomiche di Bra.