Differenziata, nuove disposizioni raccolta

Previste sanzioni fino a 500 euro, domani alle 11 incontro informativo con commercianti.
Ambiente. Ridurre la quantità di rifiuti indifferenziati da conferire agli impianti di trattamento, rafforzando i sistemi per la raccolta differenziata. Emessa un’ordinanza sindacale, che si rivolge a tutti i titolari di attività produttive a carattere commerciale ed artigianale, presenti sul territorio comunale.

L’obiettivo è regolamentare e razionalizzare la raccolta dei rsu e procedere ad effettuare la differenziata secondo la modalità “porta a porta”. Previste sanzioni, per i trasgressori, da 25 a 500 Euro.

DOMANI, VENERDÌ 19 APRILE 2013, alle ore 11.00, assemblea sulla tematica, nella sala riunioni del palazzo comunale della Polizia Municipale, in Piazza MATTEOTTI.

L’assessore all’ambiente Giuseppe SIFONETTI, insieme al dirigente del settore Giuseppe GRAZIANI, al funzionario responsabile Salvatore LE PERA ed ai vicecomandanti della PM Giuseppe CALABRÒ e Pietro PIRILLO, incontreranno i commercianti delle aziende locali e le associazioni di categoria, per fornira maggiori informazioni in merito all’ordinanza in vigore dal prossimo MERCOLEDÌ 1 MAGGIO 2013.

L’ordinanza, dispone che tutti i cittadini titolari di utenze di attività produttive a carattere commerciale e artigianale, comprese le attività ambulanti autorizzate, le mense scolastiche, le caserme, i centri sportivi presenti nel territorio del comune, adottino le misure di raccolta differenziata in frazioni merceologiche.

Il MULTIMATERIALE, che comprende plastica, lattine in alluminio e banda stagnata, dovrà essere riposto nei contenitori di colore blu, che saranno raccolti 2 volte a settimana in orari pomeridiani. Il CARTONE comprende solo i cartoni provenienti dalle utenze commerciali, che devono essere riposti davanti alla propria attività ogni giorno, da lunedì a sabato. Il VETRO dovrà essere riposto nei contenitori di colore giallo e la raccolta sarà garantita 2 volte a settimana in orari pomeridiani. La raccolta UMIDO-ORGANICO deriva da avanzi di cibo, verdure, fiori e frutta ed ogni altro tipo di materiale organico degradabile. Tali materiali dovranno essere riposti nei contenitori di colore marrone e la raccolta sarà garantita 3 volte a settimana in orari pomeridiani. La FRAZIONE RESIDUALE DEI RIFIUTI NON RICICLABILI, è costituita da materiali grossolanamente sporchi o contaminati da prodotti di origine animale o vegetale. Ogni violazione dell’ordinanza, comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 25 a Euro 500 (art. 7 bis del D.Lgs. 267 del 18 agosto 2000 e s.m.i.).

I dati e le indagini del settore, dimostrano che una delle principali fonti di produzione di imballaggi in materiale cellulosico, vetroso, plastico metallico, nonché di umido, sono le attività produttive sia di carattere commerciale che artigianale. Nel piano dei servizi di raccolta differenziata dell’8 marzo 2011 è previsto, per le utenze commerciali, l’utilizzo di contenitori da 240 litri, ceduti in comodato d’uso gratuito alle utenze, per la raccolta ed il conferimento dei rifiuti differenziati.