Come è noto, Terra e Popolo ha denunciato già a Marzo lo stato indecente dei canali di scolo sulla spiaggia, con foto raccapriccianti che riproponiamo, non ottenendo ovviamente altra risposta se non i soliti insulti e proclami. In questi giorni abbiamo assistito in silenzio alla gestione di quella che è stata definita una emergenza, ovvero l’allarme igienico lanciato per il canale alla fine del lungo mare Sant’Angelo.

Nessuna emergenza, questo è lo stato ordinario dei canali di scolo sulla nostra costa: una serie di fosse putride, una ogni duecento metri, talvolta anche meno, dove è impossibile capire cosa viene riversato e che nell’estate vengono tappate a monte e lasciate asciugare al sole.
LEGGI TUTTO