Bambini in piazza per dare il benvenuto al Bibliomotocarro.
Valorizzare la cultura e promuovere la formazione. Il ruolo della scuola è fondamentale in questo percorso di crescita e di educazione. L’assessore alla cultura e Pubblica istruzione Stella Pizzuti, nella doppia veste di insegnante e amministratore, plaude alle diverse iniziative che, in questi ultimi temi, stanno arricchendo il panorama culturale cittadino, e che vedono protagonisti, principalmente gli insegnanti e gli studenti.

È in questo contesto che si sono svolte le iniziative “Benvenuto Bibliomotocarro”, tenutasi stamani (giovedì 22 maggio) nel centro storico, prima in Piazza Steri, e successivamente nella sala Rossa di Palazzo San Bernardino, e la chiusura dell’anno di Formazione di alta pasticceria, presso l’Istituto Alberghiero di Rossano, lo scorso martedì 20 maggio 2014.

Nel solco di questa rivitalizzazione culturale, inoltre, è in programma per domani Venerdì 23 Maggio, alle ore 18.30 presso la Sala Europa del Palazzo San Bernardino, la presentazione del romanzo “Solfeggio in abbandono” di Sara Maria Serafini (Ed. Arpeggio Libero), promosso dall’assessorato alla Cultura.

Sono orgogliosa – dichiara l’assessore Pizzuti – delle numerose iniziative che stanno caratterizzando la primavera rossanese. Il dinamismo delle scuole, in sinergia con la programmazione dell’assessorato alla Cultura, hanno creato un fermento di idee che iniziano a concretizzarsi in appuntamenti innovativi e di sicuro valore. Come è appunto questo lungo viaggio che ha portato alla realizzazione di due nuove biblioteche scolastiche, nei plessi di Via Arno e Petra, e la terza, di prossima apertura, nella scuola secondaria di primo grado Da Vinci. Un progetto per il quale ringrazio il dirigente scolastico del Primo Istituto comprensivo Antonio Pistoia e l’intero corpo docenti che hanno sostenuto queste lodevoli iniziative. Così come giunga – prosegue – il mio augurio ai ragazzi, agli insegnanti dell’Istituto alberghiero, e al dirigente Giuseppe Spataro, che hanno portato a termine l’anno di formazione di alta pasticceria. L’Amministrazione Comunale continuerà a sostenere le iniziative di tutte le scuole cittadine. A maggior ragione dei due Istituti, Agrario e Alberghiero, il cui corso di studi è strettamente attinente a quelle che sono le vocazioni e le aspirazioni di crescita di questo territorio. Anche quest’anno – conclude la Pizzuti – l’Esecutivo Antoniotti, ha deliberato la richiesta di istituzione del convitto, con l’auspicio che possa rivelarsi uno strumento capace di garantire un’offerta formativa più ampia e completa.

Centinaia i bambini che stamattina, in Piazza Steri hanno dato il benvenuto al Bibliomotocarro. Un classico treruote, celeste come lo spazio infinito, guidato dal maestro Antonio La Cava che ha fatto di questo progetto una ragione di vita, sul quale è stata allestita una vera e proprio biblioteca ambulante, ha sfilato per le vie del centro accompagnato dalle più classiche note bandistiche. La cultura dunque travalica i banchi di scuole e l’impostazione architettonica delle aule per farsi spazio nelle piazze, nelle vie e tra la gente, con un calore ed un colore ovviamente innovativo. Questo il messaggio del maestro La Cava trasmesso ai ragazzi che, accompagnati dagli insegnanti, hanno avuto modo di sfogliare i libri del bibliomotocarro. E non solo. Una mattinata ricca, conclusasi nella sala Rossa di palazzo san Bernardino dove, tra canti, poesie e letture, i piccoli studenti sono stati protagonisti della preziosa iniziativa culturale promossa dal plesso scolastico di San Domenico e che si è estesa a tutte le scuole del Centro storico. Alla manifestazione, oltre all’assessore Pizzuti e al dirigente Pistoia, hanno preso parte il consigliere comunale Adele Olivo e la professoressa Margherita Carignola.