Soddisfatto Antoniotti: Risaniamo le casse. Anche questa è la politica del fare.
Scomputati oltre un milione di euro dalla tariffa di conferimento in discarica per il 2012 e 2013. L’ennesimo, importante risultato raggiunto dall’Amministrazione comunale che, dopo un continuo e costante confronto con il Dipartimento politiche Ambientali della Regione Calabria, è riuscita a portare in cassa questo nuovo introito. Ridotto, così, l’esoso debito per lo smaltimento dei rifiuti, accumulato anche dai pregressi risalenti al 2006 e successive annualità. Soddisfatto il Sindaco Antoniotti.

È quanto si apprende da una missiva del Dirigente generale Ambiente della Regione Calabria, Bruno Gualtieri che ha formalizzato l’entità degli sgravi concessi al Comune di Rossano per il riconoscimento di royalty, benefit e riduzioni tariffarie rispettive al servizio offerto dagli impianti e dalle discariche cittadine al sistema di smaltimento rifiuti calabrese.

Continuiamo a gestire con responsabilità le casse comunali – dichiara il Sindaco Antoniotti –  per garantire a questa Città una più solida programmazione. Anche il riconoscimento degli sgravi economici maturati dal nostro Ente, pur essendo un diritto sacrosanto, è stato ottenuto dopo un confronto, duro ma corretto, tra gli uffici del Comune e la Regione e con il continuo interesse dei rappresentanti istituzionali locali. Ecco perché ci riteniamo fortemente soddisfatti per aver portato a casa l’ennesimo risultato economico importate. Grazie alla caparbietà nel chiedere e ottenere l’attribuzione delle royalty e dei benefit, che altrimenti e con molta probabilità, non avremmo mai riscosso, abbiamo preteso e ottenuto che venisse accreditato lo sgravio, calcolato in oltre un milione di euro, sulla già esosa tassa di conferimento rifiuti regionale. A proposito, l’unità dei sindaci calabresi, così come avevo auspicato con forza nelle ultime settimane, ha fatto sì che la Regione Calabria ritornasse sui suoi passi e depennasse dal Bilancio le esorbitanti tariffe che avrebbero messo in ginocchio i comuni. Anche questa – conclude Antoniotti – è la politica del fare che consente di raggiungere risultati importanti a solo beneficio della comunità.

A seguito dell’ultimo incontro avvenuto in Regione, lo scorso Martedì 17 Giugno 2014, tra i tecnici del Comune guidati dal dirigente del settore Risorse e Programmazione, Dott. Antonio Le Fosse, e i responsabili del Dipartimento Ambiente rappresentati dall’Ing. Antonio Augruso, Venerdì 27 Giugno scorso è pervenuta la comunicazione riguardo alla situazione contabile dell’Ente. La stessa che riporta l’importo delle royalties, riconosciute a Rossano come comune sede di discarica pari ad Euro 534.732,19; dei benefit, per l’utilizzo della discarica annessa all’impianto di Bucita pari ad Euro 201.627,56; e delle riduzioni tariffarie spettanti pari ad Euro 321.780,23. Che complessivamente ammontano ad un totale di 1.058.139,98 di Euro che verranno detratti dal pagamento delle tariffe regionali di conferimento in discarica. In pratica al Comune di Rossano, grazie a questa sensibile riduzione, rimane un saldo per il 2013 di poco più di 330mila Euro.