Il rossanese Antonio Brunetti (difeso dall’avvocato Francesco Nicoletti) è stato assolto dall’accusa di rissa aggravata e lesioni. Il processo nei confronti di Brunetti si è celebrato nei giorni scorsi presso il tribunale di Castrovillari. Il rossanese era accusato di avere innescato una rissa all’interno di un locale pubblico ubicato sul lungomare di Mirto-Crosia.

Secondo quanto riferito nel corso del processo dal rappresentante della pubblica accusa Brunetti avrebbe aggredito l’avventore del locale perché, a suo dire, lo aveva guardato nel modo sbagliato. Durante la colluttazione l’avventore riportava gravi lesioni, tra cui un trauma cranico e ferite alle braccia ed ai piedi per le quali si era reso necessario il trasporto dell’uomo presso il pronto soccorso dell’ospedale di Rossano. Durante il processo l’avvocato di fiducia del Brunetti, Francesco Nicoletti, riusciva a dimostrare la non colpevolezza del proprio assistito, da qui l’assoluzione del rossanese.

     Giacinto De Pasquale