Ennesimo sbarco di immigrati nel Porto di Corigliano Calabro (CS). Stamani, a bordo della nave della Marina Militare italiana: “Driade,” sono arrivati 475 clandestini soccorsi nelle acque al largo della Libia. 376 uomini, 99 donne (di cui alcune incinte) e un centinaio di minorenni.

Straordinaria, ancora una volta, la macchina organizzativa, coordinata perfettamente dalla Prefettura di Cosenza,  con la presenza sul posto di tutte le forze dell’ordine (Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza), il 118, la Croce Rossa Italiana, gli uomini della Capitaneria di Porto e della Guardia Costiera, ma anche diverse associazioni di volontariato. Alcuni  immigrati (tra cui molte donne e diversi bambini) sono stati trasferiti agli ospedali di Corigliano e Rossano per le prime cure, mentre altri, una volta registrati dal personale della Prefettura, sono stati trasportati, a bordo di alcuni autobus, in strutture di prima accoglienza sparsi su tutto il territorio nazionale.

ANTONIO LE FOSSE