Ho letto su Facebook che la Processione del Santo Patrono NILO il 26 non si farà per fare spazio alla Festa dei Giovani organizzata dalla Diocesi Rossano-Cariati quindi in questo modo mi viene detto anche se non esplicitamente che ha più importanza la Festa dei Giovane che fare la Processione del Santo Patrono.

Si predica sugli Altari di tante cose belle, ma alla fine si razzola male come dice un proverbio, San Nilo passa in secondo ordine, di questo devo essere sincero ne sono felice perche quando dico che ormai non esiste niente ma solo l’apparire, i soliti discorsoni che si fanno nelle omelie,   poi togliamo a quella povera gente che ancora  crede in Dio in Gesù ma soprattutto credere ancora nei preti che gli stessi le tolgono le loro tradizioni ecco il ben servito.

Come sembrano lontani i giorni di festeggiamento per il millenario ora tutto dimenticato. Chi era San Nilo?

Io ho smesso di credere da un po di tempo e tutto questo mi conforta perche ho ragione io a dire che non esiste nessuna Religione e solo una storia tramandata da generazione.

Tanto di cappello ai giovani, sono il futuro. Ma non si poteva trovare un’altra data per loro?

Visto che la festa si sposta per i giovani, quanti di loro frequentano realmente la chiesa?

Quanti di loro sanno l’importanza di San Nilo?

Già perche ha Rossano San Nilo e considerato il Protettore dei Forestieri, quindi perche dannarsi tanto l’anima per una cosa non nostrana?