Democrazia Solidale, nella persona del Coordinatore Regionale della Calabria Francesco BERALDI, annuncia ufficialmente l’orientamento del movimento politico alle elezioni amministrative 2016. Sciogliendo le riserve sia sul capoluogo di Provincia, la città di Cosenza, sia sulla città di Rossano.

Nei giorni scorsi si sono incontrati il Coordinatore Regionale di Democrazia Solidale Francesco BERALDI, ed il segretario Provinciale del PD, Luigi GUGLIELMELLI unitamente al segretario organizzativo regionale del PD Giovanni Pucci e si è giunti ad una intesa programmatica alfine di convergere insieme su progetti ed ideali, che dovranno essere da traino nelle elezioni dei due importanti comuni calabresi chiamati alle urne. L’impegno di Democrazia Solidale sarà orientato al sostegno del candidato Lucio PRESTA nella città di Cosenza e del candidato Stefano MASCARO nella città di Rossano.
Prosegue dunque, l’impegno del movimento a favore della valorizzazione delle energie positive presenti sul territorio calabrese. La scelta di appoggiare le sopracitate candidature nasce da una unione di intenti programmatica e mirata al rilancio delle due città. Afferma il Responsabile Regionale, BERALDI: “Attraverso i nostri candidati, che saranno inserite da indipendenti nelle liste del PD, puntiamo a rilanciare le energie positive della vita politica locale. Siamo pronti ad impegnarci con la serietà e l’amore per il territorio che da sempre ci contraddistinguono. Ridiamo alla politica il suo ruolo naturale di rappresentanza della cittadinanza. Ritorniamo a parlare insieme, con degli ottimi alleati, di politica attiva e di speranze. Solo tramite uno scatto d’orgoglio forte, potremo riappropriarci del nostro futuro e migliorare i nostri territori.
Democrazia Solidale è pronta alla sfida, sicuri di apportare un buon contributo in termini di idee e di persone alle amministrative 2016 di Cosenza e di Rossano”.
La presenza di Democrazia Solidale a questi due importanti appuntamenti amministrativi elettorali si inserisce sulla scia della mission del movimento, ovvero la volontà di suscitare passione per il bene comune, concentrandoci sull’ascolto delle esigenze e dei bisogni dei cittadini e dei territori .
E’ nostra convinzione, che se non si riparte dagli ultimi (che sono tanti), non si può ricreare il tessuto comunitario, necessario al nostro vivere sociale e civile.

Francesco Beraldi
Coordinatore Regionale Democrazia Solidale Calabria