Qualche giorno fa ci siamo imbattuti nel problema dell’insicurezza di alcuni edifici pubblici (come sedi di uffici comunali, dell’ASP o di scuole), perché privi di quei requisiti di agibilità e igienicità che invece gli edifici privati (a giusta ragione) sono costretti ad avere. E’ un problema serio, ma sottovalutato, che chiama direttamente in causa l’ormai assoluta e definitiva assenza, in questa città, di ogni rispetto per le regole e del tenore di assoluta impunità che protegge e tramite cui si protegge un potere pubblico fuori controllo, che vive sfacciatamente al di fuori e al di sopra della legge.

E’ una faccenda gravissima, che dà luogo a una forma di ingiustizia del tutto particolare e devastante: un’ingiustizia determinata dal fatto che le leggi sono violate anzitutto dalle istituzioni, quindi da chi dovrebbe farle rispettare. Ed è comune, purtroppo, che questo problema sia trascurato un po’ dappertutto, poiché i cittadini non gli riconoscono l’importanza che dovrebbe avere, soprattutto nel nostro ambiente, dov’è comune trascurare l’illegalità del potere, lasciarla correre.
LEGGI ARTICOLO COMPLETO