Apprendiamo con soddisfazione del ripristino dell’esenzione del ticket mensa per le fasce più deboli della città, l’unica cosa che conta davvero nel contesto di grave disagio economico in cui si trovano molti cittadini.

Solo per trasparenza e correttezza, rispetto alla fantasiosa ricostruzione dell’assessore Stella, precisiamo che il giusto e sacrosanto allarme non era senza fondamento, ma ben motivato dal fatto che le nuove inaccettabili tariffe erano già state affisse nelle bacheche scolastiche, compresa l’abolizione dell’esenzione per le fasce più povere. Le nuove tariffe, del resto, non erano ancora entrate in vigore in quanto il servizio mensa (per fortuna) non è ancora partito.

A parte questa evitabile caduta di stile di cui non comprendiamo le ragioni, riteniamo che l’attenzione posta alla questione delle tariffe della mensa a seguito dell’“ingiustificato allarme” sia stata opportuna e che, soprattutto, risponda alle esigenze della comunità.

Flavio Stasi

Consigliere Comunale

Gruppo Consiliare Rossano Pulita