Un detenuto del carcere di Rossano, Francesco Argenteri, ha vinto il premio nazionale “Sulle ali della liberta’”, giunto alla seconda edizione, con la tesi di laurea “La sfera pubblica: il carcere come progetto sociale”. La cerimonia di consegna del riconoscimento avra’ luogo il 30 aprile nel carcere di Rossano, 

alla presenza dell’arcivescovo di Rossano-Cariati, monsignor Giuseppe Satriano, e della direttirce della casa circondariale, Maria Luisa Mendicino, oltre che di Alessandro Pinna, presidente de “L’Isola Solidale”, ente promotore del premio. “L’Associazione ‘Isola Solidale’ – e’ scritto in un comunicato – accoglie i detenuti che hanno commesso reati per i quali sono stati condannati, che si trovano agli arresti domiciliari, in permesso premio o che, giunti a fine pena, si ritrovano privi di riferimenti familiari e in stato di difficolta’ economica. Il premio consiste in un buono per l’acquisto di libri pari a mille euro. L’iniziativa ha ottenuto dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la Medaglia di rappresentanza”.

Fabio Pistoia