Vittima il noto impresario di pompe funebri Gennaro Curia aggredito da tre giovani della concorrenza

«Fallito! Cornuto! Te ne devi andare da qui, capito?! Qui ci dobbiamo stare solo noi, e vattene!». Parole grosse e non solo: spintoni, schiaffi, calci e pugni. È accaduto nella mattinata di ieri sul piazzale davanti all’ingresso del cimitero rossanese di Corigliano-Rossano. Vittima del fatto il noto impresario locale di pompe funebri Gennaro Curia. L’uomo sarebbe stato aggredito da tre giovani intenti a vendere fiori sul piazzale, in questi giorni di commemorazione

nei quali i camposanti sono affollati di cittadini che vanno a fare visita ai loro cari defunti. LEGGI ARTICOLO COMPLETO