“Eccomi !” Esulta Santa Madre Chiesa

       ESULTA la Chiesa tutta , presente nella comunità diocesana che è in Corigliano Rossano-Cariati,per l’imminente Ordinazione Presbiterale del suo giovane Pasqualino De Simone, che avverrà il 23 c.m. in Cattedrale a Rossano. Il Sacerdozio è il Dono più grande che Gesù fa all’umanità la Sera del Giovedì Santo. Noi tutti insieme , parenti, amici ed estimatori, a modo nostro, cioè con preghiere, balli canti e suoni lo stiamo accompagnando e con lui e come lui ci stiamo preparando a questo esaltante evento e,”in perfetta letizia”, ci metteremo in ascolto del suo imperturbabile: <<ECCOMI>>.

      ” SIGNORE, ho 31 anni, un corpo fatto come gli altri, braccia nuove per il lavoro , un cuore riservato all’amore, ma , stasera, Ti dono tutto. E’ vero, ma Tu ne hai proprio bisogno? Io Ti dono tutto,o Signore !…per Sempre…ma è ‘ DURO !!!

E’ duro dare il proprio corpo che vorrebbe darsi ad altri. E’ duro amare tutti e non serbare alcuno. E’ duro stringere una mano senza volerla trattenere. E’ duro far nascere un affetto, ma per donarlo sempre a Te. E’ duro non essere niente per se stesso, ma essere tutto per gli altri. E’ duro essere come gli altri, fra gli altri, ed essere un altro.

E’ duro ricevere i segreti, senza poterli condividere. E’ duro essere solo, davanti a tutti. Solo davanti al Mondo. Solo davanti alla sofferenza, alla morte. al peccato. E’ duro annunciare la Risurrezione del Cristo, senza sentirsi con Lui e come Lui pienamente risorto”.

<< FIGLIO, non sei SOLO! IO sono con te, in te e IO sono TE! Perché avevo bisogno di un’altra umanità per continuare la mia Incarnazione e la mia Redenzione. Dall’Eternità IO ho un progetto di amore e ho scelto Te, ho bisogno di Te.

Ho bisogno delle tue mani per continuare a benedire; ho bisogno delle tue labbra per continuare a parlare; ho bisogno del tuo corpo per continuare a redimere; ho bisogno della tua mensa per spezzare il pane con tutti, nella convivialità di una condivisione umile ed ospitale, soprattutto con poveri, emarginati, oppressi , diseredati e ,oggi, anche scartati.

Ho bisogno della tua tenerezza, misericordiosa e compassionevole, per accogliere , custodire, accompagnare e integrare l’altro. Ho bisogno del tuo cuore per continuare ad amare tutti, anche i nostri avversari. Ho bisogno del tuo impegno missionario nella deriva di una religione sociale senza Fede, di un cristianesimo popolare senza Cristo, di tante liturgie auto-celebrative senza evangelizzazione . . .

Resta con ME, PASQUALINO caro, FIGLIO mio!>>.

” ECCOMI, per sempre, o Signore; ecco il mio corpo, ecco il mio cuore, ecco la mia anima. Concedimi d’essere tanto grande da raggiungere il mondo, tanto forte da poterlo portare, tanto puro da abbracciarlo senza volerlo tenere, tanto entusiasta nell’annuncio della tua Salvezza. . . “

“Stasera, Signore, mentre la comunità , osannante, mi divora l’anima ed io mi sento incapace di saziarla, mentre sulle mie spalle il mondo intero pesa con tutto il suo cumulo di miseria e di peccato, io Ti Rinnovo, a squarciagola. il mio totale SI’ ma è il mio SI’ quotidiano, cioè appassionato, umile, totalizzante: il Sì Mariano!

ECCOMI, o SIGNORE, alla presenza di tanti ma SOLO davanti a TE. E’ il mio SI’ in piena Libertà. E’ lo stesso SI’perenne del RISORTO!!!”

Corigliano Rossano 21,11,2019 festa della Presentazione della B. V. Maria . ( FRANCO PALMISANO)