Anche nella nostra Comunità che è in Corigliano Rossano purtroppo si ascoltano tanti che si lamentano continuamente del Duro Natale in quest’anno Pandemico ! Ma pensandoci bene e riflettendo nell’Avvento del prossimo Natale si dovrebbe convenire e condividere che, in un momento attuale così difficile, “Non è il Natale che è DURO , ma è Duro non poter fare proprio il Natale.

Basta sostare al Centro di Ascolto della Casa della Speranza, ubicato presso la Stazione Ferroviaria ,area Rossano, dove operano instancabilmente anche i volontari dell’Associazione Tenda, ed accorgersi che, nella nostra Comunità, si sente pressante il Grido degli Scarti,cioè dei poveri e degli emarginati della porta accanto.

Noi tutti , anche i cristiani, siamo specialisti nel lamentarci e, la maggior parte, senza ragione , senza pensarci, per superficialità, per egoismo, pronti a giudicare e sempre indisposti a indossare il grembiule del servizio per sovvenire alle necessità ambientali, pretendendo che venga fatto tutto dagli altri o dalle istituzioni, civili o religiose.

Basta lamentarsi continuamente !

Il Natale è per tutti un Momento di Riconoscenza.

Ringraziare Dio per la vita , per tutto ciò che abbiamo e che ci fa prendere coscienza che la felicità non dipende dall’avere qualcosa per farne dono o ricevere regalo ma dall’essere e sentirci ancora utili, in qualsiasi modo, per tutti i bisognosi.

La vita non è perfetta, però è meravigliosa , quando la sperimentiamo e la viviamo in Cristo, Incarnato e Risorto.

Allora non importa ciò che stiamo passando in questi giorni della nostra vita, ma ringraziamo il Padre del privilegio di sentirci sempre vivi , per essere con Cristo e come Cristo, in ogni evento, testimoni e costruttori della Civiltà dell’Amore.

Corigliano Rossano 05.12.2020.(Franco Palmisano).