Le misure saranno in vigore fino al 5 aprile.

Corigliano-Rossano, 26 marzo 2021 – Dopo le misure urgenti adottate nella giornata del 25 marzo e confermate con l’ordinanza n. 38 del 26/03/21 che di fatto ha sancito uno stato di mini lockdown per il territorio di Corigliano-Rossano il Sindaco Flavio Stasi ha emesso un’ulteriore ordinanza che serve ad integrare alcuni aspetti di quanto stabilito nelle scorse ore. Di fronte a numeri in crescita esponenziale si è reso necessario adottare provvedimenti cautelativi che dovranno aiutare a contenere i contagi e a ridurre la diffusione del Covid in città. Le misure contenute nei provvedimenti di ordinanza n. 38 e n. 39 entreranno in vigore dalla mezzanotte del 27 marzo e resteranno valide sino al 5 aprile prossimo.

Le integrazioni riguardano diversi punti, iniziando dalla sospensione della didattica in presenza che viene estesa anche ai servizi educativi per l’infanzia, e dunque nella fascia d’età dagli 0 ai 6 anni.

Come nelle zone rosse, saranno chiusi i servizi alla persona come parruchhieri, barbieri e centri estetici.

Le attività consentite sono sempre quelle contenute negli allegai 23 e 24 del DPCM 2 marzo 2021, mentre la consegna a domicilioè consentita alle attività di ristorazione con somministrazione, alle attività di ristorazione connesse alle aziende agricole, alle attività di ristorazione da asporto e alle attività di ristorazione ambulante dopo le ore 19 nei giorni feriali, dopo le ore 15 il sabato e nell’intera giornata di domenica. La nuova ordinanza prevede anche a chiusura dei bar self-service negli stessi orari di chiusura delle altre attività, senza distinzione alcuna.

Viene infine concessa la deroga al divieto di circolazione per quei cittadini che presentano grave disabilita’ intellettiva, disturbi dello spettro autistico e problematiche psichiatriche e comportamentali ad elevata necessità di supporto, la giusta mobilità in spazi pubblici, preferibilmente concordati e comunicati al Settore “Politiche di Promozione Sociale” (0983-8915143), prevedendo l’accompagnamento di una persona facente parte del nucleo familiare o tutore.