CORIGLIANO-ROSSANO, 30 giugno 2022 – Sta per giungere a conclusione l’iter per l’affidamento dell’impianto sportivo in via Ugo Gigli, nella zona compresa fra il Frasso e Contrada Amarelli.

L’amministrazione ha seguito e portato a termine tutti i passaggi dovuti, dal frazionamento e accatastamento del terreno, alla manifestazione d’interesse, alla procedura di gara aperta, all’affidamento provvisorio. L’amministrazione comunale intende valorizzare e promuovere il complesso sportivo in via Ugo Gigli, assicurando le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione e, allo stesso tempo, incentivare la collettività alla pratica dello sport. La scelta di affidare a terzi la gestione del campo parte dal presupposto di poter offrire la maggiore efficienza possibile nel fornire servizi alla comunità dal punto di vista gestionale e anche dalla maggiore convenienza economica rispetto a quella diretta che, comporterebbe per l’Ente, sia gli oneri di manutenzione che di custodia e vigilanza.

«Si tratta di una vicenda che ho seguito in maniera diretta – afferma il consigliere comunale Salvatore Tavernise – da sempre ho a cuore il legame fra giovani e sport come attività portatrice di valori positivi quali il rispetto, la lealtà e lo spirito di squadra. Nonostante si sia cercato di snellire i tempi, anche perché l’impianto versava in stato di abbandono ed era stato vandalizzato, purtroppo le esigenze burocratiche stabilite da regolamenti preesistenti hanno messo un’iniziale freno. Risolti i primi intoppi burocratici si è andati avanti in maniera spedita. Il dirigente del settore Patrimonio, Danilo Fragale, sta valutando con estrema attenzione le numerose candidature pervenute per la gestione della struttura, è stata individuata una associazione e sono in corso le ultime verifiche del caso. L’associazione, come stabilito dalla gara, avrà la responsabilità dell’impianto e della sua manutenzione. Contemporaneamente all’assegnazione inizieranno i lavori di riqualificazione e ripristino della struttura, per i quali è già stata individuata una ditta».