Stasi: «Lavoriamo di continuo per migliorare la qualità delle nostre acque».

CORIGLIANO-ROSSANO, 13 maggio 2023 – Sistema di depurazione. È in fase di redazione con il Commissario Nazionale per la Depurazione il progetto per il nuovo sistema depurativo e del collettamento di tutte le aree del territorio: si tratta di un maxi-intervento da 36 milioni di euro il cui studio di fattibilità è già stato approvato.

Nell’attesa della definizione di questo intervento strutturale, l’Amministrazione ha già realizzato e continua a realizzare interventi per migliorare comunque l’efficienza del sistema depurativo esistente.

«Se c’è una cosa che incide sul nostro potenziale turistico, che in Calabria ed a Corigliano-Rossano è molto penalizzante, è un sistema depurativo inadeguato – dichiara il sindaco Flavio Stasi – Dalle nostre parti gran parte dei depuratori sono sottodimensionati.

Siamo già intervenuti sul depuratore di cantinella e sulle condotte sottomarine di Sant’Angelo e di Boscarello. In questi giorni, dopo aver riattivato una delle vasche del depuratore di Sant’Angelo, si sta procedendo alla demolizione e ricostruzione di una delle vasche di ossidazione che da tempo non era in sicurezza. Questo lavoro consentirà, per l’estate, di aumentare la volumetria di funzionamento dell’impianto, migliorandone l’efficienza. Ovviamente la risoluzione definitiva del problema, come già noto, richiederà la realizzazione di un nuovo depuratore, ma per migliorare la qualità delle nostre acque non ci stiamo fermando un attimo e credo che negli ultimi anni i risultati si siano visti».

Articoli correlati