Il sindaco Stasi, la presidente Grillo e la legge non uguale per i “più comuni mortali”.

CORIGLIANO-ROSSANO – Di “come” e di “quanto” l’amministrazione comunale del sindaco Flavio Stasi sia “sensibile” (al pari e ancor più d’alcune precedenti amministrazioni degli ex comuni di Corigliano e di Rossano) a parenti, affini, amici, compari, bagnini, ex coinquilini dei bei tempi universitari, compagne, fidanzate, mogli ed amanti (per i bacchettoni: l’adulterio non è reato!), nel corso di quattro anni il nostro giornale l’ha raccontato spesso, senza essere mai smentito nei fatti riportati in modo preciso e sempre documentato, nelle varie cronache passate e recenti. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Articoli correlati