Nu jeans e ‘na magliett”, “Pop corn e patatine”, “Senza giacca e cravatta” e “Jesce sole”. Solo soltanto alcuni dei successi, senza tempo, di Nino D’Angelo che si è esibito a Corigliano Rossano, facendo cantare tutti nell’anfiteatro De Rosis.

Lo spettacolo, organizzato da Gf Entertainment e Piano B all’interno del cartellone Coro Music Fest promosso dall’Amministrazione Comunale di Corigliano-Rossano, ancora una volta ha riscontrato una partecipazione straordinaria ed un pubblico letteralmente in visibilio per l’artista partenopeo.
Grazie al libro “Il Poeta che non sa parlare”, che è uscito insieme all’omonimo disco, Nino D’Angelo, il popolare cantante si è divertito nel suo spettacolo calabrese, diviso idealmente in due tempi. Nel primo, spazio per le canzoni del nuovo album; nel secondo invece i grandi successi di questo mattatore che ha saputo conquistare il pubblico di ogni dove con la sua napoletanità, con la sua schiettezza.
“Ho deciso di tornare sui palchi anche nel 2023 per ringraziare ancora una volta il mio pubblico che anche in quest’ultima estate ha dimostrato di amarmi. E anche per dare la possibilità a chi non ha avuto la possibilità di vedermi in questi ultimi anni di poterlo fare in occasione di questo tour”, aveva avuto modo di dire prima dell’evento di Corigliano Rossano. E così è stato “il caschetto biondo” – neomelodico prima ancora che questo genere esistesse – e poi per l’artista che si è evoluto.
Piena soddisfazione è stata espressa da parte degli organizzatori: il calore del pubblico, la partecipazione e gli applausi, senza sosta per tutto il concerto, hanno confermato appieno le scelte artistiche compiute in questi mesi e con gli ultimi appuntamenti della rassegna.

Articoli correlati