Antoniotti: governiamo ascoltando i cittadini, più sicurezza per automobilisti e residenti
Sicurezza stradale per pedoni e veicoli in transito nei pressi delle vie d’accesso alla Città e verso il mare. Contrada Frasso, al via i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria. L’opera è in corso di realizzazione lungo la strada statale 106 bis. PISU, ANTONIOTTI: un altro progetto rimodulato ascoltando i cittadini.

Nei Piani integrati di sviluppo urbano (PISU) – dichiara ANTONIOTTI – recependo, come metodo di governo, le diverse istanze dei cittadini residenti abbiamo rimodulato l’idea iniziale. L’abbiamo resa, quindi, più funzionale alle esigenze dei residenti, soprattutto degli studenti. Il, risultato sarà un passaggio pedonale più sicuro sulla SS106.

La rotatoria sarà realizzata sull’innesto stradale di viale Madre Isabella DE ROSIS con la statale 106 ionica, attualmente disciplinato da un obsoleto sistema semaforico. La rotatoria è di tipo compatto, con un diametro di 36 metri. Nella corona rotatoria sono state previste anche delle isole divisionali che obbligheranno gli automobilisti ad un graduale rallentamento e l’attraversamento in sicurezza dell’intersezione. I cordoli di delimitazione della rotatoria e delle isole divisionali saranno realizzati con gomma riciclata di colore giallo. Sul muretto soprelevato, realizzato sul diametro della coppa rotatoria, saranno installati i led luminosi che nelle ore notturne garantiranno una maggiore visibilità agli automobilisti.

Nel corpo della rotonda, invece, saranno ricavati degli attraversamenti, necessari a garantire il percorso pedonale a servizio delle attività commerciali e delle scuole che sorgono nei pressi dell’incrocio stradale. L’aver inserito i percorsi pedonali – si legge nella relazione progettuale degli uffici comunali – attraverso le isole divisionali, produce una maggiore sicurezza del pedone che può, così, suddividere mentalmente il tragitto in due tronchi. All’interno dell’isola centrale, verrà realizzata anche un’opera d’arte che riprodurrà una colonna in stile dorico con trabeazione, sistemata in un’area verde completa di impianto di irrigazione ed illuminazione.

Durante i lavori si interverrà anche sulla messa in sicurezza dell’accesso all’Istituto delle suore riparatrici del Sacro cuore.