Il prossimo 4 dicembre alle 18 a Rossano, presso la Sala dell’ex Delegazione municipale, la Comunità Themesen e l’A.I.S (Associazione degli ingegneri della Sibaritide) promuovono la presentazione del libro “Longobucco nel Settecento. Il catasto onciario (1753)” di Palmiro Maierù.

All’incontro-dibattito, oltre all’autore a cui sarà consegnata una targa a ricordo dell’evento, saranno presenti Luigi Stasi, primo cittadino di Longobucco, Giuseppe Marincolo, membro dell’A.I.S., in qualità di coordinatore, Settimio Ferrari editore del testo e Giuseppe Ferraro dottorando di ricerca presso l’Università di San Marino. Il libro di Maierù rappresenta un importante documento dal momento che l’autore, attraverso la trascrizione delle partite catastali del comune di Longobucco redatte nel 1753, ha saputo tracciare un profilo socio-economico e culturale del piccolo borgo cosentino che ci offre però anche uno spaccato più ampio sul contesto storico del periodo.

ANNALISA ALVISIO