Tre giorni, dal 16 al 18 luglio, tra incontri, presentazioni e letture.

CORIGLIANO-ROSSANO, 9 luglio 2021 – “PER viaggiare lontano non c’è migliore nave di un libro” scriveva Emily Dickinson così, anche il Comune di Corigliano-Rossano scrive una nuova pagina culturale per la città lanciando la prima edizione del Festival del Libro che si terrà dal 16 al 18 luglio 2021 in modalità itinerante presso Quadrato Compagna, Castello Ducale e Museo del Codex.

Evento presentato questa mattina – venerdì 9 luglio 2021 – nel corso di una conferenza stampa, alla presenza dell’assessore Donatella Novellis e Nicoletta Bellizzi, responsabile Csc- Credito senza confini, capofila del progetto, “Àncora di parole: un porto aperto alle culture”.

La scelta di svolgere il Festival in più punti nasce dalla necessità di coinvolgere la città di Corigliano-Rossano e incentivare il senso di appartenenza a questa nuova comunità attraverso la cultura.

«Esprimo particolare gioia – ha affermato l’assessore alla Città della Cultura e della Solidarietà Donatella Novellis – per la tre giorni che, come Comune, ci apprestiamo a vivere. Il Festival del Libro, alla sua prima edizione a Corigliano-Rossano, costituisce un momento importante nell’ambito di quella promozione della lettura e del libro come mezzi di emancipazione, crescita e libertà che stiamo portando avanti. Ospiteremo molte azioni diversificate e rappresentanti importanti del panorama culturale nazionale. Invitiamo ad una partecipazione numerosa, affinché veramente la nostra comunità possa percorrere un cammino culturale condiviso e partecipe».

Nel corso della conferenza stampa sono intervenute anche le rappresentati di alcune tra associazioni e realtà del territorio partner del progetto: Tina Morello per Idee In Movimento, Cecilia Perri, Museo Diocesano e del Codex, Agata Febbraro, White Castle e Noemi Granata, Mondadori Book Store

La kermesse culturale è realizzata all’interno di “Àncora di parole: un porto aperto alle culture!” un progetto sostenuto da Fondazione CON IL SUD e CEPELL e gestito da CSC – Credito Senza Confini (capofila), Comune di Corigliano-Rossano, Idee in Movimento e Torre del Cupo Onlus.

Da ottobre 2020 “Àncora di parole” vede il coinvolgimento di associazioni in sinergia con altre progettualità volte a creare una rete in grado di incentivare la lettura e la fruizione delle biblioteche attraverso servizi innovativi come il bibliocamper, attività culturali come presentazioni di libri, rassegne cinematografiche e tanto altro.

La tre giorni sarà ricca di appuntamenti e iniziative artistico-culturali gratuite in vari punti della città.

Si parte venerdì 16 luglio alle 21 al Quadrato Compagna che ospiterà istituzioni, realtà del terzo settore e il video messaggio di Carlo Borgomeo, presidente di Fondazione. Con il Sud, per il lancio ufficiale del Festival. Insieme a loro ospiti d’eccezione come il vice- sindaco di Vibo Valentia Domenico Primerano e l’assessore alla cultura Daniela Rotino, nonché il direttore scientifico del Sistema Bibliotecario Vibonese Gilberto Floriani, importantissime testimonianze della città Capitale del Libro 2021. A seguire, la proiezione del nuovo acclamato film di Claudio Rossi Massimi “Il diritto alla felicità” con Remo Girone a cura di CSC nell’ambito del progetto FAMI Lingua Migrante 2.

Il secondo giorno, sabato 17 luglio dalle 21, la manifestazione si sposterà nel Castello Ducale dove ci sarà la premiazione ufficiale dei vincitori e delle vincitrici del concorso artistico-letterario “La città in cui vivo”. Per l’occasione, sarà visibile fin dalle 19 anche l’omonima mostra a cura dell’associazione Idee in Movimento con i lavori dei vincitori accompagnati dalle illustrazioni degli studenti del Liceo Artistico. Ospite della serata Pina Amarelli che parlerà in anteprima del suo nuovo libro sulla panoramica terrazza del Castello dove sarà possibile incontrare anche le case editrici Informazione e Comunicazione, Publigrafic e le librerie Mondadori Bookstore e Il Fondaco.

La terza serata, domenica 18 luglio, è dedicata alla presentazione del nuovo libro di Elena Loewenthal, scrittrice di fama e autrice del recente romanzo la “La carezza. Una storia perfetta” che trae ispirazione da una delle opere più significative del territorio: il Codex Purpuresu Rossanensis. Una storia d’amore delicata come le pagine del prezioso manoscritto, nata tra le bellezze bizantine del centro storico di Rossano. La presentazione si terrà domenica 18 luglio alle 20 nel suggestivo del Museo Diocesano e del Codex, dove sarà presente anche la Mondadori Bookstore.