Molti credenti, anche nella nostra Comunità cristiana di Corigliano Rossano, si meravigliano perché in questa Orrenda Guerra risulta evidente la connivenza tra l’attuale Patriarca Ortodosso di Mosca e il Regnante Zar Moscovita.

Purtroppo l’ascesa al potere di ogni Impostore avviene sempre con l’avallo entusiasta di importanti esponenti religiosi.

Ci sono stati ,ci sono e ci saranno sempre credenti coraggiosi , i quali, coerenti col Vangelo, che per loro è Via, Verità e Vita, denunciano la prostituzione ecclesiale in ogni tempo e in ogni dove.

Sì! Perché la Gerarchia , anche a livello locale, senza alcun imbarazzo, va sottobraccio con il signorotto politico di turno e applaude solo quei personaggi, anche nostrani, che fingono di prodigarsi nella difesa di quei tanti famigerati valori della triade : Dio-Patria_Famiglia.

Il Vangelo per costoro è solo un Libro da incensare e ogni Potente è venerato e ossequiato come “Uomo della Provvidenza (!!!).

Nella lettura dello stesso Vangelo emergono tratti drammatici, ma sempre attuali, sull’apostasia nella Comunità dei credenti . L’apostasia nasce sempre dalla convenienza politica e religiosa. Come è possibile che proprio i rappresentanti che pretendono di essere investiti da un mandato divino, sono poi i primi a tradire il loro Signore, per vendersi al Prepotente di Turno?

No! Basta! La nostra Comunità profetica, animata dallo Spirito del Dio dei Viventi è ” in cammino” solo nella Conversione Misericordiosa.

Convertirsi ogni giorno dall’Apostasia della Convenienza alla Misericordia dell’Accoglienza del Dio di Gesù, il quale ci invia a essere, con Lui e come Lui, instancabili costruttori della Civiltà dell’Amore , “rovesciando i potenti dai troni e innalzando gli umili ( Lc.1,52)”.

Corigliano Rossano 20.05.2022 ( Franco Palmisano)