Antoniotti: sopperiamo a carenze imposte da crisi, personale precario impiegato su mezzi Asp.
 Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale a sostegno delle categorie sociali svantaggiate e, in particolare, dei non autosufficienti. Il Comune garantirà, infatti, il trasporto dei diversabili, caricandosi l’onere di un servizio, dapprima assicurato esclusivamente dall’ASP di Cosenza

e che avrebbe rischiato di non essere più garantito a causa delle carenze di risorse e personale. Il tutto a costo zero e grazie al grande lavoro svolto dal servizio personale e dalla disponibilità dimostrata da alcuni lavoratori precari LSU-LPU.

Soddisfatti, per l’ennesimo risultato raggiunto nell’ambito dei servizi sociali, il Sindaco Giuseppe ANTONIOTTI e l’assessore alle politiche sociali Giuseppe LIBRANDI.

Rimaniamo in prima linea – ribadisce il Primo cittadino – per fare in modo che la macchina comunale possa garantire servizi e diritti ai diversamente abili e ai cittadini meno fortunati. Non potevamo permettere che si interrompesse, dopo decenni, il trasporto degli studenti disabili. Un diritto, quello fondamentale alla mobilità, da garantire a tutti, sempre e comunque. Continuiamo ad essere, con convinzione, più forti della crisi economica incessante che sta attanagliando gli enti locali. Nelle settimane scorse – prosegue ANTONIOTTI – non appena venuto a conoscenza dell’impossibilità dell’ASP nel garantire il trasporto dei diversabili presso le strutture scolastiche ed i centri riabilitativi, causa la mancanza di personale, ha chiesto ai responsabili degli uffici preposti di individuare qualsiasi forma e strumento possibile per sopperire alle carenze dell’Asp e non interrompere il servizio. Grazie a questo lavoro sinergico, alla grande solerzia dimostrata dall’assessore LIBRANDI che ha seguito l’intero iter, ed al lavoro di mediazione del funzionario al servizio personale, la Dott.ssa Lina CETERA, che l’Amministrazione è riuscita a mettere a disposizione dell’Asp un autista comunale che permetterà l’accompagnamento dei giovani disabili. Un grazie, pertanto, anche al lavoratore precario, Antonio ATTADIA, che ha dato la sua disponibilità, in modo del tutto gratuito, ad ottemperare al servizio di trasporto.

Con il protocollo d’intesa, sottoscritto lo scorso mercoledì 25 settembre dal dirigente al Personale, Dott. Natale BROGNERI e dal direttore del distretto sanitario JONIO SUD, Dott. Alessandro DONNICI, si è data continuità all’assistenza per i disabili fisici, psichici e sensoriali. Fino a qualche settimana fa il servizio di trasporto dei cittadini diversamente abili residenti nel Comune di Rossano è stato espletato a totale carico dell’ASP di Cosenza, ex distretto sanitario di Rossano, utilizzando automezzi e propri addetti. Purtroppo la grave carenza di personale e gli impegni imposti dal Piano di Rientro hanno indotto i responsabili del Distretto sanitario a sospendere le prestazioni. Per sopperire all’improvvisa urgenza ed evitare, così, un grave disservizio con conseguente disagio ad un’utenza così fragile, il trasporto è stato assicurato utilizzando autisti del SUEM 118 di Rossano. La convenzione firmata tra l’ASP e il Comune, in un’ottica di doverosa collaborazione, prevede che l’azienda sanitaria fornisca la disponibilità dell’automezzo adibito al trasporto dei disabili, facendosi carico delle spese di gestione. Dall’altra parte il Comune, nonostante la cronica carenza di organico, provvederà all’espletamento del servizio mediante l’impiego di un precario LPU inquadrato nella categoria giuridica B3 in qualità di autista scuolabus, che espleterà il servizio compatibilmente con gli orari che lo vedono già impegnato nel trasporto studenti. – (Fonte: MONTESANTO SAS Comunicazione & Lobbying).

Articoli correlati