L’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Antoniotti, investe nel risanamento ambientale e strutturale delle principali piazze dello Scalo. Un restyling sollecitato anche dai cittadini, considerato il degrado e la vetustà di taluni arredi e manufatti delle piazze Risorgimento e Dante, che risalgono agli anni ’70 e ‘80.

Abbiamo iniziato da piazza Risorgimento – afferma il vicesindaco Guglielmo Caputo – con la demolizione della vecchia fontana, il potenziamento dell’illuminazione pubblica, l’installazione di giochi per bambini e adeguamento del verde pubblico con aiuole e la posa di un ulivo secolare. Il prossimo intervento – annuncia Caputo – interesserà piazza Dante, nel quartiere Torre Pisani. Pietro Gaccione